Home / E-Bike / Prove E-Bike / Prova casco Sena R1: pedalare e parlare anche in gruppo

Prova casco Sena R1: pedalare e parlare anche in gruppo

L’azienda americana specializzata in sistemi di comunicazioni (ma non solo), ha in catalogo dei caschi da ciclista con integrato il sistema di comunicazione, come il casco Sena R1.

Molte volte si vedono ciclisti pedalare affiancati, perché condividere sensazioni, ma a volte anche necessità, è un bisogno che prima o poi in una pedalata si manifesta. Ecco che il casco Sena R1 è un’ottima soluzione ai problemi di comunicazione fra ciclisti, migliorando la sicurezza dei conducenti, ma anche la piacevolezza del percorso. Grazie alla tecnologia Bluetooth 4.1 perfettamente integrata nel Sena R1, è possibile parlare con altri tre ciclisti in possesso dello stesso casco, oppure effettuare chiamate, seguire le indicazioni del GPS, ascoltare musica ed essere connesso alle app di fitness che permettono di monitorare velocità, pedalata e frequenza cardiaca. Il casco è realizzato in policarbonato sagomato, con interno in polistirene espanso, mentre il cinturino è in nylon e cuoio. Gli interni sono removibili e lavabili.

La prova dei nostri tester

Il casco calza bene e la regolazione dietro la nuca consente una perfetta aderenza che in termini di sicurezza vuol dire molto. L’accensione del dispositivo di comunicazione avviene schiacciando contemporaneamente il pulsante centrale e uno laterale. A questo punto il led azzurro comincia a lampeggiare. Una volta accesi i caschi che si vogliono associare questi si connettono schiacciando contemporaneamente – anche su un solo dispositivo – i due tasti più esterni. Una gentile voce femminile confermerà la connessione.

Prova casco Sena R1: assolutamente confortevole

Per quanto microfono e auricolari non siano perfettamente vicini a bocca e orecchie (come avviene per gli interfoni motociclistici), si ha una perfetta conversazione. I filtri studiati da Sena per questo casco fanno un lavoro incredibile e non si sente per nulla il vento, anche quando l’andatura è più veloce per il supporto del motore elettrico delle E-Bike. Abbiamo inoltre riscontrato la possibilità di avere un’ottimo collegamento fino a circa un chilometro di distanza. La durata della batteria sembra infinità: noi l’abbiamo utilizzata per due giornate e abbiamo messo in ricarica i dispositivi per sicurezza, ma non c’era nessuna avvisaglia di un calo di rendimento. La ricarica nel nostro caso è avvenuta in meno di due ore.

Per utilizzare lo smartphone bisogna scaricare l’apposita app Sena, che consente di accoppiare il dispositivo.

Il Casco Sena R1 è assolutamente da consigliare a chi vuole praticare del turismo in E-Bike, perché permette di scambiarsi sensazioni, avvisarsi di potenziali pericoli, o gestire soste e necessità. Nonostante la comunicazione sia ottima, il riscontro della realtà attorno è perfetta, proprio perché Sena R1 non è invasivo, i piccoli altoparlanti sono alla giusta distanza dalle orecchie. La connessione con lo smartphone è molto utile anche nell’uso individuale, per monitorare sé stesso con le app da allenamento.

Nell’immagine si evidenzia dove sono collocati microfono e auricolari del casco Sena R1

La regolazione micrometrica della calzata del casco, l’accensione e la connessione

Caratteristiche tecniche casco Sena R1

Calotta in policarbonato sagomato e interno in polistirene espanso

Cinturino in nylon e cuoio

Batteria ai polimeri di litio

Tempo di carica: 2.5 ore

Distanza di utilizzo: fino a 900 metri in campo aperto

Numero massimo di caschi associabili: 4

Tempo di conversazione:12 ore

Peso: 380 g (taglia M)

Temperatura di funzionamento:da -10°C s 50 °C

Taglie:

M (55-59 cm)

L (59-62)

Prezzo: 259 Euro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *