Home / Viaggi in E-bike / Reportage in E-Bike / Langhe in E-Bike, tra prelibatezze e colline di grande fascino
????????????????

Langhe in E-Bike, tra prelibatezze e colline di grande fascino

Una terra aspra e gentile al tempo stesso, che sa offrire emozioni uniche ed inimmaginabili. Ecco le nostre Langhe in E-Bike.

Percorrere le Langhe in E-Bike suscita emozioni intense, molto differenti e soggettive. Per qualcuno questo territorio rappresenta i buoni vini, fra i migliori e più rinomati del Piemonte: sono originari di queste zone Barolo, Barbaresco, Dolcetto, Grignolino … e spostandosi poco più in là, verso il Monferrato, si trovano anche degli ottimi bianchi da gustare a tavola o con le bollicine, giusti per le feste.

Ma, forse, l’abbinamento più conosciuto è con il tartufo, il preziosissimo tubero che in autunno ad Alba viene celebrato in una delle fiere più rinomate d’Italia. Il richiamo eno-gastronomico, la buona cucina tradizionale che si sposa con le altre specialità della zona, è uno degli elementi che accoglie e coccola il viaggiatore con un’offerta significativa e variegata di trattorie e ristoranti fra cui scegliere. Ma attenzione: in certi periodi dell’anno dovremo prenotare con largo anticipo o ci sentiremo dire che è tutto esaurito! La cultura del buon cibo abbinato al buon bere non tramonta mai: qui il rito del pranzo o della cena in buona compagnia è ancora molto attuale.

????????????????

Poi c’è il territorio, una distesa di colline a perdita d’occhio con le montagne a fare da cornice, Le Alpi da una lato e gli Appennini dall’altro. I colori ed i profumi sono molto differenti da una stagione all’altra e rendono la nostra visita sempre diversa e stimolante. In primavera il verde la fa da padrone e la terra ha una colorazione scura ed intensa che crea un abbinamento cromatico molto suggestivo, i profumi sono intensi e molto differenti metro dopo metro: un’esperienza olfattiva difficile da spiegare a parole, assolutamente da provare. Proseguendo verso l’estate i colori diventano più tenui, la terra si schiarisce sino a diventare color sabbia o rossiccia. A fine estate siamo pronti ad una nuova metamorfosi: il giallo ed il rosso esplodono, la terra ritorna a scurirsi dopo le prime piogge e le sensazioni olfattive ci inebriano con i profumi della vendemmia. Ma anche in inverno le Langhe offrono degli spunti unici e superlativi grazie alle vigne assolate che ci fanno godere tutto il tepore del timido sole: nelle giornate più limpide il sali-scendi su stradine secondarie e agevoli tratturi con le montagne imbiancate sullo sfondo garantiscono un colpo d’occhio che lascia senza parole.

Ammettiamolo: la maggior parte delle persone predilige gli aspetti eno-gastronomici e si concentra sul paesaggio per farsi venire appetito e, dopo l’abbuffata, per aiutare la digestione! Così due passi fra le vigne rappresentano solo una cornice ad una giornata conviviale ma tutt’altro che sportiva. Non è così per tutti: la caratteristica collinosa e panoramica del territorio regala grandi emozioni anche gli amanti del trekking e del cicloturismo accontentando un po’ tutti, gli stradisti e quelli che prediligono sterrati e sentierini single track. Lo scollinamento delle vigne è continuo e questo, se da una lato rende molto vario e stimolante il percorso, dall’altro richiede un discreto impegno fisico che consiglia un po’ di allenamento preventivo.

????????????????

Ma su questo aspetto ci viene in aiuto l’E-Bike, quella fenomenale invenzione che ci permette di faticare il “giusto”, che per ognuno di noi è differente dagli altri per tanti motivi. La nostra scelta democratica che permette di passare una piacevole giornata pedalando insieme allo sportivone super allenato e al più tattico sportivo da divano: si parte insieme e si arriva insieme, qualcuno consumerà più batteria degli altri ma, con un minimo di pianificazione del percorso e con l’E-Bike giusta, questo non sarà un problema.

A proposito di percorsi le Langhe in E-Bike ne offrono davvero tanti e molto differenti fra loro: è presente in reticolo di strade, stradine, trattuti e sentieri che possono condurci nello stesso posto attraverso percorsi differenti. Ed è bello “perdersi” per un po’ girovagando dove ci guida lo sguardo, senza preoccuparsi di essere troppo fuori strada: quando sarà necessario rientrare, con una cartina, un gps o chiedendo a qualcuno incontrato sapremo riprendere la giusta via. Se si viene sovente si possono ottimizzare i percorsi in base ai propri gusti, a quante ore si vuole stare in sella e al livello di difficoltà. Diciamolo, mediamente la difficoltà è soprattutto legata alla lunghezza e al dislivello che possono diventare anche importanti durante un’intera giornata di Tour. Il terreno è spesso poco accidentato e quindi un po’ alla portata di tutti: le difficoltà maggiori si incontrano sulle strade di servizio delle vigne che tagliano in verticale le colline con ripide salite e altrettanto ripide discese. Ma sono normalmente pochi centinaia di metri, con l’E-Bike si sale comunque e se la discesa incute timore si può sempre scendere a mano guardano il panorama!

Come sempre ci sono delle eccezioni: è il caso del “Bike Park Alta Langa”, un progetto ambizioso che parte in primis da un biker che ha deciso di investire nel suo territorio ideando e mettendo in campo dalla pulizia dei sentieri ai servizi per i bikers. Facciamo un passo indietro, siamo sulle colline tra Alba e Cortemilia (CN) e più precisamente nei comuni di Rocchetta Belbo e Castino. Qui il terreno è più aspro, meno tondeggiante, e si presta bene a percorsi più impegnativi e divertenti per chi ama il fuoristrada serio. Con le nostre E-Bike possiamo fare un po’ di percorsi up&down senza dover utilizzare le navette messe a disposizione per chi non ha il motore ed ha una MTB pesante e strutturata soprattutto per andare in discesa!

Un itinerario ideale per le Langhe in E-Bike? Dare una risposta esaustiva è veramente difficile, tali e tante sono le opportunità che questo territorio può offrire. Solo per fare un esempio possiamo partire da Alba, dirigerci verso Diano D’Alba per una vista d’insieme su tutto il territorio, scendere a Grinzane Cavour e al suo splendido Castello e poi ancora più a sud fino a Monforte. Da lì si può risalire passando per Barolo, salire al famoso “balcone” panoramico di La Morra per poi rientrare ad Alba: una bella giornata in sella!

????????????????

Presso i numerosi noleggi è possibile raccogliere dei consigli sul percorso o chiedere ad una guida locale di accompagnarvi sui tracciati più belli e magari a pranzo nel posto giusto: si, perché il fatto che noi si vada in E-Bike non significa che si debba disdegnare quanto di meglio offre questo territorio! E allora pianifichiamo la nostra pedalata fra una degustazione di buon vino e un buon pranzetto, magari leggero, ma solo per il numero di portate.

????????????

Testo e foto di Luca Pagetto

Geolocalizzazione: Piemonte, provincie di Cuneo e Asti. La zona spazia da Alba (a nord) a Montezemolo a sud, un territorio molto vasto che si divide in bassa Langa (zona dell’albese), alta Langa (al confine con la Liguria) e Langa astigiana (a sud di Asti)

Informazioni utili: l’ASD E-BikeTour organizza escursioni in tutto il nord ovest con una guida e eventuale E-Bike a noleggio: sul sito www.e-biketour.net trovi le date e le modalità di adesione all’Associazione, sui Social ci sono i report e le foto delle loro attività (ad esempio su Facebook alla pagina @ebiketour.net)

ASD E-BikeTour.net offre:

Proposte differenziate sulla base delle difficoltà tecniche dei percorsi, della lunghezza e del dislivello previsto. Il calendario propone escursioni differenti in base alla stagione, nel torinese, in Piemonte e nel Nord Ovest: in estate si sale in quota (Valle di Susa, Val Chisone, Val Maira, Val Varaita, Valle Po, …) per godere di spettacolari panorami e del fresco, nelle stagioni più fredde si pedala in collina e nei parchi torinesi.

Ride&School: la scuola di guida gratuita per provare durante i Tour e negli E-Bike Test. Gli Istruttori e Accompagnatori Nazionali di Mtb suggeriscono come rendere più efficace e divertente la tua guida.

Check Also

Il prosciutto ” San Daniele ” e i Grifoni del lago di Cornino

Si fa presto a dire prosciutto! Ma come viene prodotto quello di San Daniele, uno dei migliori al mondo? Abbiamo preso questa scusa per inforcare le nostre E-Bike in un itinerario con elementi naturalistici fantastici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *