E-Bike training con un vero picnic pugliese en plein air

Tra una pedalata e l’altra specialità locali , preparate in una cucina caravan, da gustare sotto gli ulivi, per un E-Bike Training

Senza grande fatica pedalare – grazie alle E-Bike – scoprendo poco a poco le meraviglie della Riserva Naturale di Torre Guaceto. L’aria frizzante e i raggi piacevoli del sole primaverile. I rumori che provengono dalla vegetazione fitta della macchia mediterranea e il suono delle onde del mare. I profumi degli ulivi che si mescolano alla salsedine. Panorami unici fanno da scenario alla proposta primaverile di Yuniqly: un E-Bike Training nella natura con picnic a base di delizie tipiche locali.

Un’occasione anche per valorizzare il territorio della Riserva, la sua biodiversità e promuovere così una fruizione attiva e sostenibile.

Con l’E-bike nella Riserva di Torre Guaceto

Per tutta la primavera 2022, Yuniqly organizza un E-Bike Training su percorso sterrato alla scoperta della Riserva Naturale di Torre Guaceto.

Il percorso si snoda per 15 km lungo i sentieri della Riserva. Con la bici elettrica Bianchi si costeggia l’area marina protetta, per poi attraversare la fitta macchia mediterranea, preziosa custode della biodiversità, che rende quest’area un “luogo sacro” per ricercatori, fotografi ed eco-viaggiatori.

Il percorso termina con una meritata sosta culinaria: un picnic tra gli olivi secolari! Nel cestino da picnic solo prodotti locali di prima qualità, preparati in una cucina caravan dotata di acqua corrente, forno e pannelli solari. Coperte colorate, comodi cuscini e tavolini accolgono il turista. La mise en place è in ceramica, con posate e bicchieri in policarbonato.

 

Tutta la Puglia nel cestino da picnic per un E-Bike training

Solo materie prime locali e di stagione per garantire un’ottima qualità e il gusto autentico dei sapori pugliesi. E c’è davvero tutta la regione dentro il cestino da picnic!

Ci sono ad esempio la focaccia ripiena di verdure, la piccola puccia con capocollo di Martina Franca e ricotta, la torta salata con pomodori semisecco di Torre Guaceto e basilico. E ancora le mozzarelline di bufala e l’insalata con cereali, verdure fresche e formaggio. Per dessert crostata con marmellata di stagione, il tutto accompagnato da 1 bottiglia d’acqua e 1 birra ghiacciata, o succo analcolico o vino a seconda delle preferenze.

E-Bike training con un vero picnic pugliese
E-Bike training con un vero picnic pugliese

La puccia è il formato di pane tipico pugliese che abbinato al capocollo di Martina Franca regala un viaggio di sapori nel cuore della regione. Il pregiato insaccato prodotto qui, infatti, racchiude in sé l’aroma inconfondibile dei boschi di quercia, ed è apprezzato a livello internazionale. Altro prodotto tipico è il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto, dolce e succoso, salvato dall’estinzione proprio grazie alla coltivazione nella Riserva Naturale.

 

Nella Riserva Naturale di Torre Guaceto

Con la sua forma squadrata e imponente, ancora oggi sembra essere il custode di questa terra.  È la Torre aragonese, simbolo della Riserva Naturale di Torre Guaceto.

La Riserva Naturale di Torre Guaceto si estende per oltre 1.100 ettari, per uno sviluppo costiero di 8 km. È nata con l’intento di tutelare la straordinaria varietà di ecosistemi che qui coesistono. Tra questi, la macchia mediterranea dove si estende il bosco impenetrabile dei lecci e il ginepro coccolone secolare. Camminando verso la costa, si incontra la zona umida che ospita una grande varietà di specie animali.

Più grande e ricca di biodiversità anche l’area marina protetta. Oltre ai pesci, presenti in gran numero e in alcuni casi di notevoli dimensioni, i fondali sono popolati dalla posidonia tra i 10 e i 15 metri di profondità. Sulla cosa, tra scogli e dune, nidifica un uccello tanto piccolo, quanto speciale: il fratino.

Non mancano le zone agricole che danno vita a coltivazioni bio che vanno dalla vigna, agli uliveti dell’olio extravergine Oro del Parco, sino ai preziosi filari del pomodoro Fiaschetto. All’interno della Riserva si trova anche il Centro Recupero “Luigi Cantoro” che si occupa di proteggere e curare le tartarug he marine, per poi rimetterle in libertà.

Info: Yuniqly – tel. +39 080 214 7392 – info@yuniqly.it – www.yuniqly.it

 

 

Check Also

Trek Demo Tour 2020: scegliere in anticipo per prossima stagione

Dopo l’Italian Bike Festival a Rimini, Trek Italia si prepara una serie di appuntamenti dedicati ai test della nuova gamma 2021 con il Trek Demo Tour 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.