Trabocchi game, per un’indimenticabile esperienza in E-Bike

Un gioco da vivere in gruppo, per conoscere la rete ciclabile dei trabocchi, tra indovinelli, bellezza e sapori. Questo è il Trabocchi Game.

Avevamo già avuto un primo contatto con le bellezze della Costa dei Trabocchi da farsi in E-Bike in un bellissimo precedente reportage, ma ora – grazie al Trabocchi Game – abbiamo avuto modo di conoscere molto di più e rimanerne entusiasti.

La Rete Ciclabile dei Trabocchi è un fantastico comprensorio di strade asfaltate e sterrate, ma anche di paesaggi incantevoli.

Ci sono le colline disegnate da vigneti e oliveti, boschi fitti, torrentelli da attraversare al guado, borghi deliziosi, monumenti e chiaramente il mare che spesso appare lontano o vicino.

Tanti i passaggi di grande bellezza durante il Trabocchi Game

Il Trabocchi Game diventa così l’occasione di vivere diversi percorsi, seguendo una traccia scaricabile sullo smartphone, un gioco che sulle prime avevamo sottovalutato, ma che poi ci ha catturato per la simpatia dei quesiti, ma anche per le occasioni di conoscenza, di vera e propria immersione nel territorio. Non ultima, la possibilità di degustare prodotti che sono una delle caratteristiche di eccellenza di questa parte dell’Abruzzo.

Quattro rotte per il gioco

Sono quattro le rotte che i giocatori possono intraprendere, tra cui quello classico lungo la costa che poi dà il nome alla rete ciclabile dei Trabocchi, le altre tre si spingono all’interno lungo strade che le E-Bike permettono di affrontare sempre in scioltezza. Anche gli sterrati sono percorribili dai neofiti delle due ruote, purché si abbia l’accortezza di non volere strafare, ma di transitare – soprattutto in discesa – con la velocità adeguata alle proprie capacità. In questa maniera tutto fila liscio, i percorsi si fanno affrontare senza alcun timore e ci si può concentrare sulla caccia al tesoro.

Esperienze enologiche con possibilità di ricarica dell’E-Bike

Il Trabocchi Game sta riscuotendo un notevole interesse e nei primi mesi si sono iscritti 13 equipaggi con 54 partecipanti, per il momento provenienti principalmente dall’Abruzzo, e con qualche gruppo proveniente dalla Lombardia. Interessante il fatto che tra i partecipanti prevalgano le donne, che risultano essere il 54%, mentre gli uomini sono il 37% e i bambini il 9%.

Un gioco che si presta quindi a gruppi di amici, ma anche famiglie. Proprio in prospettiva di un interesse in ambito nazionale e non solo, per il 2023 è previsto l’inserimento di altre quattro rotte.

Tanta l’arte sui percorsi interni

Come funziona il Trabocchi Game?

Bisogna entrare nel sito www.trabocchigame.it per scegliere la rotta che si vuole effettuare.

Ogni rotta è descritta con foto e dettagli del percorso, fornendo così un assaggio di quello che è possibile vivere con quell’esperienza. Ci sono anche i dettagli tecnici del tracciato: dislivelli, durata, chilometri e la traccia GPX, che per alcuni percorsi può scaricare chiunque, anche senza iscriversi. Un servizio lodevole da parte del GAL Costa dei Trabocchi, promotore dell’iniziativa.

Momenti di consultazione per lo svolgimento del Trabocchi Game

Una volta effettuata la scelta di percorso e data, si può iscrivere la ciurma (così è chiamato con spirito marinaresco il gruppo di partecipanti) scegliendo un nome per la squadra.

Poi si procede all’acquisto dell’esperienza (costo 12€ a persona, comprensivo di un aperitivo) ricevendo tutte le info sul percorso e il contatto del Capitano K, non un software, ma una persona in carne e ossa che si interfaccerà con la ciurma, fornendo ulteriori informazioni.

La nostra esperienza

Noi abbiamo “assaggiato” più percorsi nelle giornate del nostro reportage, ma poi abbiamo partecipato scegliendo la “Rotta dei Miracoli”. Questo percorso parte dal Lido di Casalbordino e arriva fino a contrada Ragna di Scerni. Una rotta di 22 Km che attraversa il classico territorio delle colline Abruzzesi, tra vigneti e uliveti, incontrando piccoli e graziosi borghi.

Nella nostra rotta la sosta con aperitivo l’abbiamo fatta all’Accademia della Ventricina, in Contrada Ragna di Scerni (Ch). Inutile dire che la regina degli insaccati è stato l’elemento centrale degli assaggi, ovviamente bagnati da pregevole vino locale.

 

Piccoli passaggi avventurosi

Sulle brevi divagazioni nelle altre rotte abbiamo affrontato guadi, salite e discese, la visita all’emozionante cimitero inglese e non ultimo uno splendido tramonto su un trabocco. Insomma abbiamo provato per voi le suggestioni di più percorsi e dobbiamo dirvi che ne siamo rimasti entusiasti.

In conclusione possiamo affermare che la perfetta organizzazione dei tracciati, la precisione delle tracce, l’efficienza del noleggio Plus Bici e ovviamente la bellezza di questa parte dell’Abruzzo, ci inducono a consigliarvi vivamente l’esperienza. Trabocchi Game è più di un gioco, più di una semplice caccia al tesoro, perché il tesoro è tutt’intorno.

 

 

L’incredibile fascino della Costa dei Trabocchi

 

Check Also

Rete Ciclabile dei Trabocchi, inaspettata meraviglia

Abituati più alla bellezza dei parchi interni d’Abruzzo, siamo rimasti stupiti dalla scoperta della Rete Ciclabile dei Trabocchi

One comment

  1. Molto interessante. Un’esperienza da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.